SHARE
Tra i tanti ritorni che stanno caratterizzando l’estate della Res Women, tra i più graditi c’è sicuramente quello di Valentina Simeone, centrocampista polivalente classe ’96, dotata di visione di gioco e molto brava negli inserimenti; fa il suo ritorno in casa Res dove con il team Primavera si è laureata campionessa d’Italia e con cui ha esordito in serie A.
Dopo due stagioni il ritorno alla Res. Perché questa scelta?
Ho scelto di tornare per abbracciare di nuovo un progetto ambizioso come solo la Res ha saputo fare negli anni. Volevo tornare perché ho sempre condiviso con loro i concetti e le emozioni di un gruppo genuino.
Cosa ti resta di questi ultimi due anni ?
Di queste due stagioni lontano dalla Res mi restano i rapporti e l’esperienza di aver conosciuto diverse mentalità; sono calcisticamente cresciuta dopo l’anno al Decimoquarto in cui mi sono sentita di prendermi qualche responsabilità in più.
Il senso di appartenenza è il mantra del mondo Res. Prova a descriverlo a chi non sa cosa sia…
Difficile spiegare cosa significhi sentirsi parte di  un gruppo, se non ci sei dentro, e portare avanti uno stesso ideale: Roma e i suoi colori ti danno forza in ogni occasione… Lottare per questa maglia  è un piacere, indossarla e provare queste emozioni lo consiglierei a molti.. Come avere sempre una marcia in più.
Cosa ti aspetti da questa stagione?
In questa stagione cercherò di continuare il percorso intrapreso con la Res qualche anno fa e migliorarmi ulteriormente; l’obiettivo è vincere e inizieremo superando un ostacolo alla volta, personalmente darò il meglio di me.
In questi ultimi anni hai anche iniziato a fare l’istruttrice per le calciatrici in erba. Cosa pensi e speri di poter insegnare loro oltre alla tecnica calcistica?
‘Allenare” le piccole e i piccoli futuri campioni è una soddisfazione unica. Insegno loro prima ancora che le tecniche del calcio dei grandi, il rispetto, il divertimento e l’altruismo, valori fondamentali in questo mondo. In qualche modo cerco di eliminare tutto quello che si sente a volte di brutto del calcio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here