SHARE
Si è infortunata lo scorso 28 Luglio durante un match amichevole, riportando una frattura composta al malleolo che l’ha tenuta lontana dai campi finora, ma dopo tanta attesa e soprattutto dopo tanta riabilitazione, è finalmente giunto il momento del suo rientro in campo: parliamo di Veronica Spagnoli, difensore polivalente con esperienza in Serie A, giunta in estate alla corte di mister Fiorucci ma mai impiegata finora.
In questa intervista ci racconta il suo periodo difficile e le aspettative per il prossimo futuro.
Ciao Veronica, sei finalmente rientrata in gruppo, quando pensi di tornare in campo?
Finalmente sono rientrata in gruppo, ho lavorato molto su me stessa e sul mio corpo facendo attenzione ad ogni piccolo fastidio che il brutto infortunio potesse implicare.
Fortunatamente persone valide e preparate misono state di aiuto, e mi hanno spalleggiato affinché io riuscissi a riprendere appieno la forma fisica. Non è stato affatto un periodo facile per me, ma ora il peggio è passato; sono stata sottoposta a tutte le visite e gli accertamenti del caso e finalmente posso dire che manca veramente pochissimo al mio rientro in campo.
 
Come hai vissuto questo avvio di stagione ?
Questo avvio di stagione, come già anticipato, è stato particolarmente difficoltoso per me.
Ho sempre sostenuto la squadra fin dalla prima giornata, ero presente sugli spalti e in trasferta.
Ho tentato di fare il possibile nonostante non fossi in campo, ho lottato e sofferto con loro.
Da fuori è complicato perché non puoi offrire il tuo contributo ma mentalmente ero e sono sempre stata lì con le mie compagne.
 
Per la Res un avvio tra alti e bassi… qual è la causa di questo andamento sotto le aspettative?
Siamo una squadra neopromossa che si è affacciata quest’anno ad un campionato abbastanza impegnativo; nelle prime due partite abbiamo capito che tipo di campionato ci attende. Non bisogna mai abbassare la guardia, restare sulle gambe e metterci tanto cuore; abbiamo una squadra molto giovane con immense possibilità di crescita e già nelle ultime due partite abbiamo dimostrato cosa possiamo e dobbiamo fare.Spero che questa scia positiva di vittorie continui. Sono fiduciosa!
 
Cosa pensi di poter dare con il tuo rientro ?
Tanto cuore! Credo fermamente in questa squadra e in questa società che mi ha coccolata e cresciuta permettendomi di rinascere, lasciandomi spazio e libertà di crescita; una seconda famiglia per me. Ci sono stati alti e bassi ma quando il bene è profondo non finisce. Io sono tornata per questo, sono tornata per vincere ancora. Vorrei che le ragazze più giovani capissero cosa significhi appartenere ad una società, appartenere ad un qualcosa di così bello e metterci tanto cuore in campo e fuori.
 
Cosa dobbiamo aspettarci dalle prossime gare ?
Tanto spettacolo! Il gioco inizia a farsi duro ed ora non abbiamo più alcun tipo di alibi. Sappiamo cosa ci aspetta e non possiamo mollare. Siamo concentrate, seguiteci perché non ve ne pentirete.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here