SHARE

Attaccante esterno dotata di una buona visione di gioco fa della velocità nei movimenti e della tecnica individuale i suoi maggiori punti di forza.

Alla scoperta di Ilenia Rossi, classe 1995, calciatrice duttile al suo primo anno nelle fila della Res Women, proveniente dal Grifone Gialloverde dove aveva rivestito il ruolo di capitano.

Ciao Ilenia, quali i motivi che ti hanno spinto ad accettare la proposta della Res Women ?

Le ragioni per cui ho accettato la proposta della Res, sono stati condizionati dal mio stato d’animo e dai pensieri che mi hanno tormentato questa estate. Ho seriamente temuto che mi stesse passando la voglia di giocare a calcio ed ho accettato di buon grado questa opportunità facendola valere come una sfida personale per capire meglio le mie reali intenzioni. La scommessa è stata vinta, la Res si è dimostrata una società ben organizzata, capace di stimolare le proprie atlete, motivandole per il raggiungimento di determinati obiettivi.

Un tuo bilancio della stagione

Personalmente penso che abbiamo disputato una buona stagione anche se potevamo raccogliere molto di più. Abbiamo perso per strada, specie ad inizio stagione, diversi punti importanti che ci hanno penalizzato sulla classifica. Non abbiamo, comunque, mai smesso di lottare per raggiungere l’obiettivo che ci eravamo prefissati a inizio stagione.

Quali sono state le persone più importanti che hai incontrato nel corso della tua carriera che ti hanno permesso di crescere e migliorare come calciatrice?

Molto spesso dimentichiamo di ringraziare chi ci ha aiutato ad iniziare il nostro percorso calcistico; sono grata in particolare a due mister (Guido Fioritto e Marco Trovato) che non potrò mai dimenticare per la loro bontà e pazienza, capaci di insegnarmi molto, soprattutto le basi del calcio e il rispetto per le persone che incontriamo nel tempo. Nel corso degli anni, fortunatamente, ho avuto comunque sempre allenatori molto capaci e competenti nel loro lavoro, determinanti per la mia crescita e maturazione come calciatrice.

Quali i motivi per convincere un tifoso romano a seguire le vostre partite?

Penso che non ci sia un motivo specifico ma credo che la caratteristica che ci contraddistingue è la nostra voglia costante di lottare su tutto quello in cui crediamo, con tanta pura passione.

Vedere delle ragazze brave nel gioco, intelligenti in campo e con determinate caratteristiche lascia sempre un certo stupore ed è per questo forse che siamo arrivate dove siamo ora, incuriosendo la gente.