SHARE

La carrellata delle interviste prosegue con l’approfondimento delle calciatrici giallorosse Giulia Liberati Sara Di Guglielmo.

Giulia Liberati, classe 2000, difensore centrale, preferibilmente centrale sinistro, ha nella forza e nella lettura del gioco le sue principali caratteristiche.

Dopo aver maturato esperienze nella Roma calcio femminile, ha militato una stagione nella Vis Roma nova, 7 anni nella Res, un anno nella A.S. Roma prima di ritornare alla Res.

Vanta nella sua bacheca un trofeo Arco di Trento, tre scudetti Primavera e un campionato regionale.

Sara Di Guglielmo, classe 2002,di ruolo attaccante o esterno, ha nella velocità, il dribbling e la voglia di vincere i suoi punti di forza.

Prodotto del vivaio Res, vanta nel suo palmares lo scudetto Primavera, pur non essendo scesa in campo, la Coppa Lazio e la promozione nel campionato di serie C.

A tu per tu con Giulia e Sara.

Bilancio stagionale

Giulia Liberati : “Potevamo e dovevamo indubbiamente fare di più. Avevamo aspettative più alte ma abbiamo trovato difficoltà essendo un gruppo del tutto nuovo, perdendo dei punti fondamentali specie durante le prime giornate”.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è liberati-1-1024x795.jpg

Sara Di Guglielmo : “Abbiamo disputato una stagione dove secondo me potevamo fare molto di più, abbiamo perso dei punti per strada soprattutto ad inizio campionato ma la circostanza di essere un gruppo nuovo secondo me ha influito sui risultati”.

Un valido motivo per convincere un tifoso a seguire le gare di calcio femminile, piuttosto che il maschile

Giulia Liberati : “Sicuramente pensare oltre per superare le apparenze, perchè comunque per molti è una cosa da scoprire che sa essere interessante. Il pensiero in generale che circola e vaga in giro, è che si pensa che in campo si è signorine ma non sanno che si può essere più cattive, aggressive e competitive dei maschi, soprattutto perchè lo si fa con passione dando tutto e mettendoci il cuore piuttosto che essere motivati dai soldi”.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è liberati-2-1024x581.jpg

Sara Di Guglielmo : “Un motivo per convincere un tifoso a seguire le partite del calcio femminile è la passione che noi ragazze ci mettiamo nel giocare un calcio più vicino ai valori dello sport anziché del business”.

Gli allenatori e i dirigenti che hanno maggiormente condizionato in positivo la tua carriera

Giulia Liberati : “Le persone che mi hanno condizionato in modo positivo, spronandomi a continuare a giocare sono tutte coloro che fanno parte della Res”.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è liberati-3-1024x851.jpg

Sara Di Guglielmo : “Nel mondo Res grandi persone prima che bravi allenatori e dirigenti ci hanno sempre seguito con un’attenzione diversa, come mister Stefano che mi ha fatto crescere su molti aspetti grazie anche all’esperienza maturata lo scorso anno”.

I tuoi punti di riferimento all’interno della squadra

Giulia Liberati :  “Fracassi e Nagni senza dubbio, giocatrici vere che cercano di trasmetterci valori importanti, tirando fuori il meglio da ognuna di noi, facendoci crescere mentalmente e calcisticamente”.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è liberati-4-1024x900.jpg

Sara Di Guglielmo : “Avverto di essere maturata molto, grazie all’apporto e ai consigli dati in campo da Valentina Simeone, nonchè in virtù dell’esperienza di alcune giocatrici ammirevoli che hanno intrapreso carriere importanti come Vanessa e Luana, autentici punti di riferimento, da modello ed esempio per quello che hanno fatto e hanno dato a questo sport”.