SHARE

Prestazione dai due volti e un solo punto per la Res Women che non và oltre il pareggio nella gara di Pescara: le giallorosse giocano un primo tempo sottotono e vengono tenute a galla solo da Caporro, che con due grandi interventi salva la propria porta; nella ripresa è il vantaggio pescarese a svegliare le capitoline che dopo aver raggiunto il pari con Rossi sfiorano la vittoria in diverse occasioni.

Mister Amore deve ancora rinunciare a capitan Nagni e manda in campo dal primo minuto Caporro tra i pali, Cunsolo, Liberati, Mosca e Chiappa in difesa, Coluccini, Simeone, Fracassi a centrocampo, con Spagnoli, Manca e Cosentino in attacco.

La Res Women inizia bene ma con il passare dei minuti è il Pescara a diventare padrona del campo: le prime occasioni da rete capitano sui piedi delle giallorosse Simeone e Spagnoli ma entrambe le occasioni terminano fuori; al quarto d’ora stessa sorte per un gran tiro al volo di Coluccini.
Al ventitreesimo grande chance per le padrone di casa ma uno strepitoso colpo di reni di Caporro salva la porta giallorossa; l’estremo difensore si ripete anche al trentacinquesimo e allo scadere della prima frazione, compiendo due grandi parate.
Nell’intervallo mister Amore corre ai ripari e sostituisce Cunsolo e Cosentino con Graziosi e Rossi, ma è ancora il Pescara a fare la gara e al sesto della ripresa le padrone di casa passano meritatamente in vantaggio con Primi che batte Caporro e sblocca il match.
La Res prima accusa il colpo ma poi inizia a carburare: al diciassettesimo Coluccini sfiora il palo e sugli sviluppi di un’azione manovrata Manca viene atterrata in area; il direttore di gara non ha dubbi e assegna il penalty alle giallorosse: dal dischetto Rossi non sbaglia e firma l’uno a uno.
Sulle ali dell’entusiasmo le capitoline provano a vincere la gara, chiudendo il Pescara nella propria metà campo: alla mezz’ora è la traversa a negare la gioia del gol a Fracassi; qualche minuto dopo Manca non finalizza da buona posizione mentre nei minuti finali Simeone s’invola in area, supera due avversarie ma poi deve arrendersi dinanzi all’uscita del portiere abruzzese che con i piedi salva la propria porta. Al triplice fischio può sorridere solo il Pescara, per un punto utilissimo ai fini della lotta salvezza; amarezza in casa Res, per esser scivolati in terza posizione.

Le dichiarazioni post match del tecnico romano Roberto Amore: “Da oggi la matematica ci dice che non possiamo più puntare al primo posto. Ne prendiamo atto prendendoci le nostre responsabilità partendo dal sottoscritto. Onore al Pescara che ha conquistato un punto preziosissimo per la lotta salvezza.”

Serie C girone D
19^ giornata
Formello – Chieti 0-1
Lecce – Crotone 2-0
Ternana – Palermo O-1
Pescara – Res Women 1-1
Monreale – Sant’Egidio 0-0
Riposa: Apulia Trani

Classifica
Palermo 46 punti
Chieti 38 punti
Res Women 36 punti
Lecce 32 punti
Ternana 24 punti
Trani 20 punti
Pescara 19 punti
Monreale 17 punti
Formello 16 punti
Sant’Egidio 15 punti
Crotone 2 punti