SHARE

Altra gara dai due volti ed altro pareggio per la Res Women che non và oltre il 2 a 2 nel match interno contro il Lecce, dopo aver chiuso sul doppio vantaggio la prima frazione. Per il team di mister Amore una grande occasione persa per riagganciare il Chieti al secondo posto, visto il pareggio delle Teatine contro il Pescara.
Lunga la lista delle assenti in casa Res: mancano infatti all’appello Romanzi, Lommi, Fazio, Rossi e capitan Nagni, disponibile solo per uno scorcio di gara. Mister Amore manda in campo dal primo minuto Caporro tra i pali, Cunsolo, Graziosi, Liberati e Mosca in difesa, Coluccini, Fracassi e Simone al centrocampo con Spagnoli, Cosentino e Manca in attacco.

La prima occasione da gol è delle salentine che sfruttano una leggerezza della difesa della Res, ma Caporro è attenta e ci mette una pezza; al decimo Spagnoli si libera di un’avversaria ma manca la porta. Due minuti dopo stessa sorte per un tiro di Simeone; alla mezz’ora bella conclusione di Coluccini ed ottima risposta dell’estremo difensore ospite. Nei minuti finali del primo tempo le due reti delle capitoline: al minuto 44 Simeone serve Manca che con un bel tiro a giro firma l’uno a zero; due minuti dopo altra grande azione di Simeone che salta pure il portiere avversario e mette al centro per Spagnoli che realizza il 2 a 0.
Nella ripresa sale in cattedra il Lecce:
al secondo minuto D’Amico accorcia le distanze, mentre al quarto d’ora è Costadura a realizzare il 2 a 2 direttamente da calcio piazzato.
Mister Amore si gioca la carta Nagni, che subentra a Cosentino, e la Res torna a fare la partita, ma la fortuna non assiste le padrone di casa: Spagnoli prima costringe il portiere avversario ad una difficile parata, poi colpisce l’incrocio dei pali. L’assedio finale non cambia l’esito del match: un punto a testa e tanta amarezza per la Res Women che resta al terzo posto in classifica.

Le parole post match del tecnico romano Roberto Amore: “Come da previsione è stata una partita difficile ma stavolta l’abbiamo resa ancora più difficile noi. Per come abbiamo giocato potevamo vincere ma come troppe volte è capitato quest’anno, ci siamo fatti dei gol da soli, causa distrazioni e scarsa concentrazione. Vogliamo ancora arrivare secondi e giocheremo le ultime due partite come se fossero delle finali, sperando in un passo falso del Chieti. Complimenti al Lecce per la gara che hanno disputato.”

In seguito ai risultati odierni il Palermo è da oggi promosso in serie B: l’ASD Res Women si congratula con la dirigenza, lo staff tecnico e le calciatrici rosanero per il traguardo raggiunto con merito

Serie C girone D
20^ giornata
Ternana – Formello 3-1
Apulia Trani – Monreale 3-2
Chieti – Pescara 1-1
Crotone – Sant’Egidio 4-2
Res Women – Lecce 2-2
Riposa: Palermo

Classifica
Palermo 46 punti
Chieti 39 punti
Res Women 37 punti
Lecce 33 punti
Ternana 27 punti
Trani 23 punti
Pescara 20 punti
Monreale 17 punti
Formello 16 punti
Sant’Egidio 15 punti
Crotone 5 punti

Palermo promosso in serie B